ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incontro Olmert-Abbas. Il premier israeliano tenta di trovare un accordo in extremis con i palestinesi

Lettura in corso:

Incontro Olmert-Abbas. Il premier israeliano tenta di trovare un accordo in extremis con i palestinesi

Dimensioni di testo Aa Aa

Un ennesimo incontro per tenere accese le speranze di un accordo tra palestinesi ed israeliani. Ehud Olmert oggi ha ricevuto a Gerusalemme-Ovest il presidente dell’Autorità palestinese Mahmud Abbas. Nell’agenda in discussioni ci sarebbero state anche le recenti nuove proposte formulate dal segretario di stato americano Condoleeza Rice che 15 giorni fa ha visitato la regione.

Il premier israeliano Olmert a un passo dalle dimissioni che dovrebbero essere ufficializzate ul 17 settembre prova a stringere i tempi. Ma deve fare i conti non solo con la controparte palestinese ma anche con Tzipi Livni il ministro degli esteri che dovrebbe succedergli alla testa del partito Kadima.

La Livni ha fatto capire che la fretta potrebbe rivelarsi controproducente. La carne al fuoco è tanta. Il ritiro israeliano dalla Cisgiordania, il rientro dei profughi, il futuro di Gerusalemme i nodi da affrontare sono molti

Il quotidiano israeliano Haaretz il 12 agosto scorso aveva reso note le presunte proposte avanzate da Olmert per raggiungere un accordo. Il premier sarebbe stato pronto ad ordinare tra l’altro il ritiro dal 93% dei territori occupati in cambio della definitiva annessione del 7% restante che comprende tutti gli insediamenti maggiori costruiti negli ultimi anni. Ma i palestinesi hanno smentito queste voci e il governo israeliano non ha voluto commentare. Altro grande nodo irrisolto il futuro di Gerusalemme. Qui tutti convengono: per risolvere la questione ci vorranno anni. O forse altri decenni.