ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Accordo Italia-Libia sui risarcimenti dei danni coloniali. Rafforzata anche la cooperazione economica

Lettura in corso:

Accordo Italia-Libia sui risarcimenti dei danni coloniali. Rafforzata anche la cooperazione economica

Dimensioni di testo Aa Aa

Uno dei protagonisti, Silvio Berlusconi, l’ha definito un accordo “di portata storica”.
L’incontro di questa mattina a Bengasi tra il premier italiano e il colonnello libico Gheddafi mette fine a un lungo contenzioso tra i due paesi e segna l’inizio di una cooperazione rafforzata tra Tripoli e Roma che porterà, nei prossimi anni, ad un forte incremento degli investimenti italiani sull’altra sponda del Mediterraneo.

Oltre alla costruzione di immobili e alla realizzazione di una grande autostrada costiera che attraverserà la Libia da est a ovest, l’Italia in base al nuovo trattato di amicizia e cooperazione ottiene il via libera per investimenti in campo energetico e petrolifero.

Berlusconi ha chiesto a Gheddafi anche maggiore collaborazione nella lotta all’immigrazione illegale. In cambio l’Italia riconosce ufficialmente le gravi responsabilità del proprio passato di paese colonizzatore e stanzierà in dollari, 200 milioni all’anno, per i prossimi 25 anni a titolo di risarcimento per i danni inflitti alla Libia durante l’occupazione.