ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Timori per una fuga radioattiva in Belgio. Frutta e verdura vietate nella zona dell'incidente

Lettura in corso:

Timori per una fuga radioattiva in Belgio. Frutta e verdura vietate nella zona dell'incidente

Dimensioni di testo Aa Aa

Le autorità belghe cominciano a prendere sul serio la fuoriuscita di materiale radioattivo avvenuta la settimana scorsa da uno stabilimento industriale. In tutta la zona è stato vietato il consumo di latte, frutta e ortaggi locali, e per motivi precauzionali, fermata la produzione nella fabbrica coinvolta.

La fuga di iodio radioattivo è stata scoperta nella notte tra domenica e lunedì dai sistemi di controllo dell’Istituto di radio elementi, una società che produce reagenti per la diagnostica per immagini nel suo stabilimento di Fleurus, vicino a Charleroi, nel sud del Belgio.

Per coordinare le iniziative delle diverse autorità, da venerdì è operativo anche un comitato di crisi. Secondo l’ente belga per il controllo della radioattività, l’incidente è da classificarsi grave, di livello 3 su una scala di 7.

Un po’ stupiti, un po’ preoccupati, i cittadini della zona si dicono pronti a mettere in pratica le indicazioni diramate dalle amministrazioni locali, come spiega questo pensionato. “Dapprima scherzavo, ora comincio a chiedermi fino a che punto invece sia un fatto serio”, aggiunge un altro. “Per ora non sono troppo angosciato, in ogni caso starò attento”.

Il fermo della produzione, avvisano le autorità, potrebbe causare in breve tempo una penuria di reagenti radioattivi negli ospedali del paese.