ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama accetta la nomination e dà all'America un nuovo sogno

Lettura in corso:

Obama accetta la nomination e dà all'America un nuovo sogno

Dimensioni di testo Aa Aa

La nuova promessa di Barack Obama: rifare grande l’America, ridarle i sogni. Davanti a 84 mila spettatori assiepati nello stadio del football di Denver, il senatore nero dell’Illinois ha accettato la nomination democratica alla Casa Bianca. Lo ha fatto scegliendo il basso profilo, puntando al cuore dei democratici presenti alla convention e degli americani collegati in televisione.

“Con profonda gratitudine e grande umiltà accetto la vostra nomination per la presidenza degli Stati Uniti”.

Toni moderati, ma solo all’esordio. Poi Obama ha lanciato la sfida al rivale repubblicano.

“Se John McCain vuole un confronto su chi ha il temperamento e le capacità per assumere la carica di comandante in capo delle forze armate, io sono pronto”.

45 anni fa Martin Luther King aveva emozionato l’America con il suo sogno di uguaglianza. Obama ne ha raccolto il testimone.

“America, non possiamo voltarci indietro, in questo momento non possiamo procedere da soli. In queste elezioni dobbiamo promettere una volta ancora di andare verso il futuro. Rispettiamo questa promessa, la promessa americana”.

Obama ha assicurato sgravi fiscali alle aziende che non delocalizzano e il ritiro dall’Iraq in modo responsabile.

Da ultimo un richiamo ai valori della famiglia, il motore sul quale costruire una nuova America