ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La gioia dei sostenitori di Obama: "Cambierà questo paese"

Lettura in corso:

La gioia dei sostenitori di Obama: "Cambierà questo paese"

Dimensioni di testo Aa Aa

Entusiasmo e senso del dovere. Mescolando questi due stati d’animo la base democratica ha celebrato il trionfo di Barack Obama. Da un lato la gioia per un possibile cambiamento, dall’altra la consapevolezza di dover lavorare per risanare ferite profonde.

“Ha battuto sui punti giusti. Guarda il paese com‘è oggi, siamo in smobilitazione. Ci serviva qualcuno con una visione, per far avanzare la gente, come hanno fatto i Kennedy o Martin Luther King…”

“Lui può portare cambiamenti, e ne abbiamo bisogno davvero. Ora siamo uniti, se tutti ci impegniamo, allora avremo una speranza in più di lasciare qualcosa di meglio alle future generazioni”.

La Convention di Denver, all’interno del più grande stadio della città, ha chiamato a raccolta quasi centomila militanti. Prima di Obama, solo un altro candidato democratico aveva fatto lo stesso: John Fitzgerald Kennedy.

In più, l’effetto-Convention ha fatto lievitare la popolarità di Obama, che secondo un sondaggio Gallup è al 48 per cento, sei punti sopra il candidato repubblicano John McCain.