ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'ultimo tentativo di Hillary per convincere i suoi a scegliere Obama

Lettura in corso:

L'ultimo tentativo di Hillary per convincere i suoi a scegliere Obama

Dimensioni di testo Aa Aa

Sotterrata l’ascia di guerra, ora resta da capire se Hillary Clinton sia riuscita a convincere i suoi fedelissimi a votare per Obama. Alla convention democratica di Denver, ieri, la Senatrice di New York ha dominato la scena. Mentre Obama, dal Montana, seguiva alla televisione il suo discorso e applaudiva, Hillary, accolta da un’ovazione, cercava di spazzare via gli ultimi ostacoli, ossia chi non voterebbe mai per Obama: “E’ ora di riprenderci il Paese che amiamo – ha detto Hillary. Che voi abbiate votato per me, o per Barack, adesso è il momento di unirsi come partito unito e con un obiettivo unico”.

Hillary ha reso omaggio a Michelle Obama e Joe Biden. E al marito Bill, che l’ha applaudita dalla platea. Di lui ha ricordato i successi conseguiti in otto anni alla Casa Bianca. E stasera sarà il turno proprio di Bill. Che dovrà consolare chi avrebbe voluto un altro Clinton alla guida degli Stati Uniti e contribuire a conquistare chi non perdona Obama per non avere scelto Hillary come vice-presidente.

“Sarebbe stata un ottimo presidente” – dice una sostenitrice. “Obama sarebbe altrettanto bravo?” – chiede una giornalista. Nessuna risposta. “E’ la notte di Hillary!” – si limita a dire. “In molti – dice un fedelissimo – se ne vanno con il rimpianto, ma nessuno se ne va con l’impressione che lei non lo abbia sostenuto, dunque è un buon momento, ma c‘è un po’ di malinconia per quelli come noi che amano Hillary”.

Oltre a Bill Clinton, stasera sul palco salirà anche Joe Biden, il vice di Obama, per preparare l’entrata in scena, domani, del candidato alla Casa Bianca.