ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kouchner accusa la Russia di pulizia etnica in Ossezia del Sud

Lettura in corso:

Kouchner accusa la Russia di pulizia etnica in Ossezia del Sud

Dimensioni di testo Aa Aa

Una condanna senz’appello. La Francia, che detiene la Presidenza di turno dell’Unione Europea, reputa “inaccettabile” la mossa con cui Mosca ha riconosciuto Ossezia del Sud e Abkhazia. Ma il ministro degli Esteri Bernard Kouchner va oltre, e parla di un presunto rischio di pulizia etnica da parte dell’esercito russo:

“Dunque, questa è la carta geografica dell’Ossezia del Sud. Bene, qui c‘è una città che si chiama Akhalgori. Ci sono voci secondo cui questa notte le truppe russe procederanno, facendo pulizia etnica, un’epurazione etinca, spingendo la popolazione georgiana verso la Georgia in modo che quella parte di Ossezia sia omogenea. Non è accettabile. Non possiamo accetare tutto”.

Analoga fermezza viene dal Regno Unito. Il ministro degli Esteri britannico David Miliband reputa “senza alcuna giustificazione” la decisione del Presidente russo Dmitri Medvedev. E annuncia una visita in Ucraina: “per garantire una coalizione la più ampia possibile” ha detto “contro l’aggressione russa in Georgia”.