ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dall'Ucraina una possibile stretta su Mosca

Lettura in corso:

Dall'Ucraina una possibile stretta su Mosca

Dimensioni di testo Aa Aa

Kiev mette le mani avanti con Mosca. Il presidente ucraino Viktor Yushenko ha ammonito rispetto a un possibile effetto domino dell’intervento russo in Georgia, minacciando, inoltre, di aumentare le tariffe per le navi russe che utilizzano il porto di Sebastopoli. L’occasione è stata fornita dalla visita in Ucraina di David Miliband. Il ministro degli Esteri britannico, nell’incontro con Yushenko, ha a sua volta ammonito Mosca affinché non scateni una nuova guerra fredda.

“Non abbiamo intenzione – ha detto Yushenko – di lasciare le truppe russe, che potrebbero essere utilizzate in azioni militari o aggressioni contro altri Paesi, usare il nostro territorio come base”. Il porto di Sebastopoli è stato dato in concessione fino al 2017 a Mosca che lo utilizza come base per la sua Flotta del Mar Nero. Da qui sono salpate alcune imbarcazioni dirette verso la Georgia, suscitando le reazioni delle comunità locali.