ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA. Al via la convention democratica a Denver

Lettura in corso:

USA. Al via la convention democratica a Denver

Dimensioni di testo Aa Aa

Per ora non basta la proposta di Joe Biden per la vicepresidenza a rilanciare Obama nei sondaggi. L’ultimo parla di un testa a testa fra il senatore dell’Illinois e il campione repubblicano Mac Cain. Allora il candidato democratico alla Casa bianca punta sulla sovraesposizione mediatica che gli garantirà la convention del suo partito a Denver, in Colorado.

Il discorso di apertura lo farà sua moglie Michelle, già arrivata a Denver con le figlie. Grande responsabilità per l’aspirante first lady, spesso accusata di nuocere al marito a causa di un atteggiamento giudicato a volte revanchista e quindi atto a spaventare l’elettorato bianco.

Martedì sarà la volta di Hillary Clinton. Dalla grande sconfitta delle primarie Obama si aspetta un’opera di sartoria per ricucire il partito e un viatico per Biden, ex sostenitore di Clinton:

“Lo conosco molto bene e so che è sempre stato in prima linea nella battaglia per la giustizia sociale ed economica. Così gli ho chiesto di lavorare duro per il senatore Obama come ha già fatto per me”.

Biden votò a favore dell’intervento in Iraq, per poi ricredersi solo molto più tardi. I gruppi anti guerra sono venuti a Denver per ricordarglielo e chiedere a Obama di mantenere le promesse. La posizione del candidato democratico è scivolata verso il centro nelle ultime settimane, nel tentativo di conquistare l’elettorato moderato, e più moderate sembrano essere diventate anche le sue opinioni sulla presenza americana a Baghdad.