ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sospese le ricerche sul Monte Bianco degli otto dispersi dopo unoa valanga

Lettura in corso:

Sospese le ricerche sul Monte Bianco degli otto dispersi dopo unoa valanga

Dimensioni di testo Aa Aa

Si affievoliscono di ora in ora le speranze di ritrovare in vita gli otto alpinisti dispersi sul Monte Bianco. Il gruppo, formato da cinque austriaci e tre svizzeri, è rimasto coinvolto nella caduta di una valanga. Altri due alpinisti, italiani, sono riusciti a mettersi in salvo da soli. Le ricerche sono state sospese.

All’incidente, avvenuto a 3600 metri di quota sul versante francese della montagna, sono sopravvissute altre otto persone, sette delle quali ricoverate in un ospedale di Chamonix.

Ai feriti ha fatto visita Michele Alliot-Marie, ministro dell’Interno francese, che nel pomeriggio ha anche incontrato una delegazione di soccorritori.

“Tutto ciò è accaduto in condizioni meteo eccellenti e a un gruppo di persone con molta esperienza specifica. L’incidente conferma che l’alta montagna resta un ambiente estremamente pericoloso”.

Dell’accaduto, Nicolas Duquesne, uno dei feriti, ricorda solo l’enorme massa di neve messasi in movimento sotto i suoi piedi, che ha finito per spostarlo di 600 metri.

Dopo la valanga sono state chiuse tutte le vie di risalita dal versante francese. Quello di ieri è uno degli incidenti più gravi, per perdite di vite umane, tra quelli registrati negli ultimi anni.