ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pakistan: la Lega musulmana apre la crisi

Lettura in corso:

Pakistan: la Lega musulmana apre la crisi

Dimensioni di testo Aa Aa

La Lega musulmana pakistana lascia il governo ed esce dalla coalizione. Ad annunciare la decisione è stato l’ex primo ministro e leader del partito, Nawaz Sharif. Alla base della scelta insanabili divergenze con gli alleati del partito del popolo pakistano, guidato da Asif Ali Zardari, vedovo di Benazir Bhutto.

Una divergenza su tutte: la Lega musulmana aveva annunciato il proprio sostegno alla candidatura di Zardari alla presidenza della repubblica, solo nel caso in cui il leader del partito del popolo avesse esplicitamente rinunciato al potere di sciogliere il parlamento. Zardari non ha fornito garanzie.

Il successore di Pervez Musharraf sarà scelto dal parlamento pakistano il 6 settembre.

L’ex capo di stato si è dimesso il 18 agosto per evitare l’avvio della procedura di impeachment nei suoi confronti.

L’uscita dalla maggioranza della Lega musulmana di fatto blocca l’attività del governo.