ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al via la Convention dei democratici che incorona Obama condidato Presidente

Lettura in corso:

Al via la Convention dei democratici che incorona Obama condidato Presidente

Dimensioni di testo Aa Aa

Convention democratica: tutto è pronto per la quattro giorni che a Denver renderà ufficiale la candidatura di Barack Obama alla Casa Bianca.

E mentre la città del Colorado si riempie di oltre 4.000 delegati del Partito Democratico, la guerra in Iraq continua a restare uno dei punti cruciali attorno a cui si giocheranno le presidenziali di novembre.

Un corteo pacifista composto da circa 300 persone ha ricordato al senatore dell’Illinois che non deve deludere le aspettative dei suoi elettori e le promesse fatte.

“All’inizio il senatore Obama aveva una posizione molto dura contro la guerra” spiega Ron Kovic, veterano del Vietnam. “Vorremmo che mantenesse ferma la sua contrarietà al conflitto e continuasse a pronunciarsi in favore di un immediato rientro a casa delle truppe”.

Argomento quello del ritiro dall’Iraq che torna ad essere centrale tanto più dopo la scelta del Vice di Obama in caso di vittoria. Barack Obama chiamerà al suo fianco Joseph Biden che la guerra in Iraq la votò, anche se poi criticò duramente la gestione dell’amministrazione Bush.

Biden, re incontrastato della gaffe che definì Obama stesso “il primo afroamericano brillante, pulito e presentabile”, è certo vicino agli elettori di Hillary Clinton. Ma non è la Clinton. E sulla scelta che divide il campo democratico ha buon gioco ad insistere il candidato repubblicano John McCain. Per lui Clinton ha perso il ticket perchè sa troppe cose su Obama. E le ha sempre dette.