ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I russi iniziano il ritiro dall'Ossezia del sud, Mosca intende restare con un contingente di pace

Lettura in corso:

I russi iniziano il ritiro dall'Ossezia del sud, Mosca intende restare con un contingente di pace

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo le promesse, è il momento dell’attesa in Ossezia del sud. I russi hanno cominciato a ritirarsi da Gori secondo fonti dell’esercito confermate dalla Georgia.

Un ritiro che avviene in pieno gelo delle relazioni tra la Nato e Mosca che ha deciso la sospensione della cooperazione con l’Alleanza Atlantica.

Una decina di blindati hanno lasciato Gori e a Poti, sul mar Nero, sono stati smantellati alcuni checkpoint.

La Russia intende comunque lasciare 500 peacekeepers in una zona cuscinetto attorno alla regione separatista. Un’ipotesi bocciata dal presidente georgiano Saakashvili.

All’Onu prevalgono intanto le divisioni sulla bozza di risoluzione presentata dalla Russia che mira ad approvare il piano in sei punti promosso dalla Francia.

I paesi occidentali contestano il fatto che il piano non menzioni il rispetto dell’integrità territoriale della Georgia e l’area in cui saranno dispiegati i soldati russi.

Intanto l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa ha annunciato che i suoi osservatori saranno in Georgia entro lunedì.