ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni Usa: vincerà chi ha il programma economico piu' efficace

Lettura in corso:

Elezioni Usa: vincerà chi ha il programma economico piu' efficace

Dimensioni di testo Aa Aa

Non si placa in Usa la crisi immobiliare, anzi, i prezzi delle case continuano la corsa verso il basso. Proprio in questo settore la cronaca registra una vittima collaterale: il candidato repubblicano John Mc Cain, preso in castagna dai media: alla domanda di un giornalista su quante case possedesse, il senatore dell’Arizona, sposato a un’ereditiera multimilionaria, si è trovato in imbarazzo, preferendo glissare.

Al rivale democratico Barak Obama non è sembrato vero di potersi vendicare delle accuse di elitarismo lanciategli dal campo repubblicano. “Se uno non sa di quante case è proprietario, ha tuonato Obama, non sorprende che poi pensi che l’economia americana sia complessivamente solida.”

Ne è seguito uno spot pubblicitario intitolato “seven”, come il numero di proprietà attribuite a McCain e signora, per un valore complessivo di tredici milioni di dollari.

Dopo le strette di mano e gli abbracci di una settimana fa, i due candidati sono passati all’offensiva. Terreno di scontro: l’economia, vera preoccupazione degli americani, per i quali la guerra in Iraq è cosi’ lontana.

Un’economia in profondo rosso: per la fiammata dei prezzi del petrolio, per la crisi dei subprime, e per i timori di nuove perdite da parte delle grandi istituzioni bancarie, con la conseguente instabilità dei mercati finanziari.

A far toccare con mano agli americani la gravità della situazione il crollo dei titoli Fannie Mae e Freddie Mac, due pilastri del credito immobiliare che da quarant’anni assicurano la fluidità del mercato Usa in questo settore. Sommerse dai debiti, le due società potrebbero venir nazionalizzate, un’ipotesi ritenuta impensabile nel paese dell’ultraliberalismo per eccellenza.

Aumento del prezzo della benzina e dei generi alimentari, crisi degli alloggi, disoccupazione in crescita: per ora né Obama né McCain hanno presentato un programma in grado di rimettere in sesto l’economia: eppure è proprio qui che i due si giocheranno l’accesso alla Casa Bianca.