ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Previsto oggi ritiro truppe russe. L'Occidente ammonisce Mosca

Lettura in corso:

Previsto oggi ritiro truppe russe. L'Occidente ammonisce Mosca

Dimensioni di testo Aa Aa

La Russia inizia oggi a ritirare le sue truppe dalla Georgia. Questo prevede l’accordo mediato dall’Unione europea. Questo ha assicurato il Cremlino per voce del presidente Dmitri Medvedev. Ma i punti interrogativi restano e, a iniziare dagli Stati Uniti, ci si chiede se Mosca rispetterà i patti. In un intervento televisivo, il Segretario di Stato americano Condoleezza Rice ha lanciato un chiaro messaggio a Mosca: “La parola del presidente russo deve essere rispettata dai suoi soldati. Altrimenti la gente inizierà a chiedersi se ci si possa fidare della Russia. Penso davvero che sia ora che facciano quello che avevano promesso”.

Washington ha a più riprese ammonito Mosca sul rischio di un deterioramento delle relazioni con l’Occidente. Da Tbilisi, il Cancelliere tedesco Angela Merkel, durante una conferenza stampa congiunta con il Presidente georgiano Mikhail Saakashvili: “Dopo la firma degli accordi dovrebbe arrivare il rapido ritiro delle truppe russe, che, sfortunatamente, a quanto ne so, non è stato ancora messo in pratica, come ci si aspettava”.

L’accordo per il cessate il fuoco prevede il ritiro delle truppe georgiane e russe – spintesi oltre i confini dell’Ossezia del sud – sulle posizioni occupate prima dell’esplosione del conflitto. Se la Russia non si ritirerà senza indugi, non è esclusa la convocazione di un Consiglio europeo straordianrio. Intanto, Russia e Georgia continuano ad accusarsi reciprocamente di genocidio.