ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Musharraf abbandona il potere dopo 9 anni

Lettura in corso:

Musharraf abbandona il potere dopo 9 anni

Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente pakistano Pervez Musharraf ha gettato la spugna, si è congedato dall’esercito e ha rassegnato al Parlamento le sue dimissioni.

Se non avesse lasciato l’incarico, avrebbe dovuto affrontare domani la procedura di impeachment. E’ accusato di avere violato la costituzione, destituendo alcuni magistrati e istaurando illegalmente lo stato di emergenza.

Secondo molti media pakistani le dimissioni erano per Musharraf l’unico modo di sfuggire alla giustizia.

Nel discorso in cui ha annunciato il ritiro alla nazione, il presidente ha anche difeso il suo operato e si è dichiarato un democratico.

Gli alleati storici, gli Stati Uniti hanno lodato il suo impegno al loro fianco nella lotta al terrorismo, ma hanno anche aggiunto che sono pronti a collaborare con chi prenderà il suo posto a Islamabad.

La vicina India teme invece un nuovo periodo di incertezza politica e instabilità nel paese.

La coalizione di governo, guidata dall’ex premier Nawaz Sharif e da Asif Ali Zardari, vedovo di Benazir Bhutto, è in festa.

Ma non è detto che l’uscita di scena di Musharraf basti a sanare le divergenze tra i partiti al potere.

Per ora è il Presidente del Parlamento ad assumere temporaneamente l’incarico di Capo dello Stato. Entro trenta giorni dovrà essere eletto un nuovo Presidente.