ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Georgia. In corso il ritiro russo, dicono i militari

Lettura in corso:

Georgia. In corso il ritiro russo, dicono i militari

Dimensioni di testo Aa Aa

Il ritiro delle truppe di Mosca dalle zone di conflitto in Georgia è cominciato, come previsto dall’accordo mediato dall’Unione Europea. L’annuncio viene dallo stato maggiore russo. Intorno a Gori, già da alcune ore, si erano registrati alcuni movimenti di truppe.

Il ritiro si accompagna a una messa in guardia da parte del presidente russo Dmitri Medvedev, secondo il quale la Russia è pronta a dare una risposta devastante a chiunque cerchi di nuocere ai propri cittadini.

Gli Stati Uniti avevano chiesto a Mosca di rispettare i patti, pena un deterioramento delle relazioni con l’occidente e il capo del governo tedesco Angela Merkel era andata fino a Tiblisi per manifestare sostegno al governo georgiano.

L’accordo per il cessante il fuoco prevede il ritiro delle truppe georgiane e russe sulle posizioni occupate prima dell’esplosione del conflitto.

Il presidente dell’Ossezia del sud Eduard Kokoity rifiuta gli osservatori internazionali e chiede al Cremlino di impiantare una base permanente nella negione separatista filo-russa. Ieri sera Kokoity aveva dichiarato lo stato di emergenza e aveva sciolto il governo, accusandolo di inefficienza nella gestione dei soccorsi alle vittime del conflitto.