ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aiuti umanitari internazionali per la Georgia

Lettura in corso:

Aiuti umanitari internazionali per la Georgia

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli aiuti umanitari internazionali riescono a farsi strada in Georgia e a raggiungere progressivamente le migliaia di persone colpite dal conflitto.

Gli aerei statunitensi atterrano a Tbilisi con il loro carico di cibo, tende e prodotti igienici, mentre da ieri anche Gori non è più isolata.

I convogli di aiuti umanitari hanno superato i posti di blocco russi e raggiunto la cittadina poco lontana dalla capitale e teatro del conflitto.

Gli operatori inviati dall’Alto commissariato dell’Onu per i rifugiati descrivono una città semi-deserta.

Quasi tutti gli abitani sono fuggiti verso la capitale, attorno alla quale sono stati allestiti i campi profughi.

Secondo l’Onu, sono poco meno di 160mila le persone che hanno abbandonato le proprie case per sfuggire alla guerra in Georgia.

Si trovano soprattutto in territorio georgiano, ma anche in quello sud-osseto e in Russia.

E con le strade gravemente danneggiate dalla guerra, resta difficile raggiungere i circa 15 mila profughi nella Georgia occidentale.