ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Primo incontro Obama-McCain

Lettura in corso:

Primo incontro Obama-McCain

Dimensioni di testo Aa Aa

Un forum sulla religione per incontrarsi e per raccontarsi. Barack Obama e Jhon McCain scelgono la cornice di una megachiesa della California come scenario del loro primo faccia a faccia da candidati alla Casa Bianca. Moderatore è il pastoere Rick Warren. Ma più che la religione i temi che interessano sono quelli della guerra. Il candidato democratico ha parlato di Iraq e Afghanistan:

“Ci sono un sacco di domande che, a quanto mi dicono gli esperti, restano senza risposta: sappiamo come sciiti, sunniti e curdi vivranno lato a lato nell’era post-saddam? Che effetti avrà il nostro intervento rispetto alla lotta al terrorismo di al-Qaida? Abbiamo finito il nostro lavoro in Afghanistan?”.

Per Obama è stata l’occasione per confessare l’uso di droghe in gioventù. Un mea culpa catartico che ha presto lasciato nuovamente spazio al tema della guerra. Quella in Georgia. Di cui è stato il candidato repubblicano a parlare:

“Non è solo una questione di cessate il fuoco, è una questione di diritto. Uno dei diritti fondamentali di qualsiasi Nazione è l’integrità territoriale. I russi devono rispettare l’integrità del territorio georgiano”.

Alla domanda qual è stato il suo maggior fallimento morale, McCain ha risposto il primo matrimonio fallito. Un mix fra vita privata e visioni politiche per scaldarsi in vista delle presidenziali di novembre.