ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I carri armati russi consolidano le posizioni in Georgia

Lettura in corso:

I carri armati russi consolidano le posizioni in Georgia

Dimensioni di testo Aa Aa

Non sparano, ma i tank russi continuano i movimenti strategici in Ossezia del Sud e nel resto della Georgia. Formalmente la guerra è finita. Non sono finite invece le operazioni militari della Russia.

I blindati di Mosca controllano da vicino la capitale georgiana Tblisi, posizionati a meno di 30 chilometri. Stando alle notizie diffuse dal ministero georgiano degli Affari Esteri, le forze dei separatisti abkhazi, appoggiate dalle truppe di Mosca, avrebbero preso il controllo di 13 villaggi all’esterno della provincia separatista della Georgia occidentale. In particolare nelle regioni di Zugdidi e di Tsalenjikha oltre che l’area di una centrale idroelettrica lungo il corso del fiume Enguri.

Nella città portuale di Poti sul Mar Nero le immagini testimoniano il passaggio dell’esercito russo. Nel centro del Paese i mezzi militari di Mosca continuano a bloccare l’accesso alla città di Gori, a 60 chilometri da Tbilisi, snodo strategico non lontano dal confine con l’Ossezia del Sud.

A confermare che l’attuale tregua non mette al riparo da ulteriori scontri ci sono le parole di Bernard Kouchner, ministro degli Esteri della Francia che detiene la Presidenza di turno dell’Unione Europea: “il cessate il fuoco è fragile” ha detto.