ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi in Georgia, Bush vede progressi ma chiede ritiro truppe russe

Lettura in corso:

Crisi in Georgia, Bush vede progressi ma chiede ritiro truppe russe

Dimensioni di testo Aa Aa

Bene la firma della Russia sul trattato di pace, ma adesso Mosca ritiri le sue truppe dalla Georgia. Così il presidente americano George Bush, intervenuto dal suo ranch di Crawford, in Texas, sulla crisi nel Caucaso.

Abkhazia e Ossezia del Sud – ha ribadito – sono parte integrante della Georgia. “Il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha adottato diverse risoluzioni che riguardano la Georgia. Queste risoluzioni si fondano sulla premessa che Ossezia del sud e Abkhazia restino nei confini della Georgia e che il loro contenzioso con Tbilisi sia risolto mediante negoziati internazionali. Queste risoluzioni riaffermano la sovranità, l’indipendenza e l’integrità territoriale della Georgia. Anche la Russia le ha sottoscritte”.

Prima di convocare la stampa, Bush si era consultato con la titolare della diplomazia americana Condoleezza Rice, di ritorno da Tbilisi, dove ha promesso sostegno al governo georgiano di Saakashvili.