ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I caschi blu russi riprendono le posizioni, arretrano gli altri militari

Lettura in corso:

I caschi blu russi riprendono le posizioni, arretrano gli altri militari

Dimensioni di testo Aa Aa

I separatisti dell’Abkhazia cantano vittoria per aver cacciato le forze georgiane dalla zona contesa della Gola di Kodori. I combattenti hanno strappato le bandiere di Tbilisi rimpiazzandole con le proprie.

L’offensiva, scattata prima del cessate il fuoco, sarebbe avvenuta senza il coinvolgimento delle truppe russe.

La Georgia ha invece accusato la Russia di pulizia etnica in Ossezia del Sud e l’ha per questo denunciata alla Corte internazionale di giustizia dell’Onu.

A Gori, in prossimità del confine con la regione, si sono verificate ieri alcune esplosioni che hanno provocato la morte di almeno cinque civili, fra i quali un cameraman olandese e un altro giornalista georgiano.

Se la tregua terrà, quella di oggi povrebbe essere la prima giornata senza vittime dall’inizio delle ostilità, cominciate la settima scorsa.

A ripetersi dovrebbero essere piuttosto scene come queste: forze russe che confiscano armi ai georgiani in quanto caschi blu. Gli altri commilitoni, dispiegati da Mosca dopo il 6 agosto, dovranno invece tornare alle posizioni precedenti.