ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sul campo si registrano ancora morti

Lettura in corso:

Sul campo si registrano ancora morti

Dimensioni di testo Aa Aa

Sul terreno la situazione resta ancora molto incerta. Malgrado l’annuncio del Cremlino di arrestare le operazioni militari, le armi non si arrestano. I georgiani hanno chiesto prove evidenti ai russi, mentre quest’ultimi hanno accusato Tiblisi di aver aperto il fuoco su postazioni russe in Ossetia del Sud.

La giornata era iniziata con un nuovo raid aereo russo su Gori, che aveva fatto diverse vittime, tra queste anche un cameraman della televisione olandese Rtl. Stando sempre a fonti georgiane, l’aviazione russa ha poi bombardato due paesini vicini al confine sud-osseto, poco dopo l’annuncio del Cremlino, e un oleodotto di medie dimensioni.

Il Cremlino nega, mentre cresce lo sgomento di chi resta. Nel pomeriggio le forze georgiane si sono ritirate dalle gole di Kodori, in Abkhazia, dove i separatisti della regione, autoproclamatasi repubblica autonoma, alle prime ore dell’alba avevano lanciato un’offensiva militare per costringere i georgiani a arretrare. Nelle gole di Kodori, Tbilisi aveva installato un avamposto nel 2006.