ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bolivia: tensione alla vigilia del referendum sul futuro di Evo Morales

Lettura in corso:

Bolivia: tensione alla vigilia del referendum sul futuro di Evo Morales

Dimensioni di testo Aa Aa

Torna a rimettersi in gioco Evo Morales. Il presidente boliviano, fedele alla linea con cui ha condotto il mandato in due anni e mezzo, domenica affronterà il giudizio dell’elettorato con il referendum revocatorio.

Insieme a Morales verranno sottoposti al referendum anche otto dei nove prefetti dipartimentali.

In gioco non c‘è altro, ha spiegato il presidente nell’ultimo intervento a El Alto, la strada delle nazionalizzazioni o il ritorno al neoliberismo.

Nella consultazione è prevista la conferma dei mandati nel caso che il il numero di voti percentuali siano superiori a quelli ottenuti dal candidato nel 2005.

Morales dovrebbe essere confermato alla guida del paese. Malgrado i dipartimenti orientali del paese, la cosidetta Mezza Luna, che raccoglie le aree più ricche di gas e petrolio, gli abbiano dichiarato guerra.

E’ in queste regioni, in particolare nella provincia secessionista di Santa Cruz che il presidente boliviano non ha potuto recarsi durante una campagna elettorale carica di tensione.

Le proteste sono aumentate dopo che il governo ha deciso di trattenere le royalties versate ai dipartimenti per finanziare le pensioni per anziani senza contributi.