ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tskhinvali sotto assedio. I militari circondano la capitale osseta

Lettura in corso:

Tskhinvali sotto assedio. I militari circondano la capitale osseta

Dimensioni di testo Aa Aa

La capitale dell’Ossezia del Sud è sotto assedio. E’ ormai scontro aperto tra la regione separatista georgiana e Tiblisi, all’indomani dell’accordo per un cessate-il-fuoco tra le parti. La situazione si è man mano aggravata. Prima gli scontri a fuoco, poi il bombardamento con artiglieria pesante e l’attacco sferrato con i carri armati contro Tskhinvali. I morti sono almeno una quindicina.

La tensione tra Georgia e Ossezia del Sud, diventata importante corridoio per il passaggio di petrolio e gas dal Mar Caspio, è andata crescendo negli ultimi giornie si teme un allargamento del conflitto. Centinaia di volontari provenienti dalla Russia e dall’altra regione separatista georgiana, l’Abkhazia, hanno iniziato a dirigersi verso l’Ossezia per dare il loro appoggio ai separatisti.

Ieri pomeriggio, il Presidente georgiano Mikhail Saakashvili aveva offerto la piena autonomia, sotto tutela internazionale, alla regione, sotto, proponendo inoltre alla Russia il ruolo di garante della sicurezza in Ossezia del Sud. Tiblisi considera sua la regione e a più riprese aveva già manifestato l’intenzione di riprenderne il controllo.

La situazione preoccupa la comunità internazionale. I negoziati bilaterali previsti per oggi, sono sfumati. I membri del Consiglio di Sicurezza dell’Onu hanno accolto la richiesta della Russia di convocare una sessione straordinaria. Gli Stati Uniti hanno chiesto a Mosca di fare pressioni sui separatisti. Mosca, dal canto suo, si è impegnata a fare il possibile per fermare il bagno di sangue che ha già fatto morti e feriti.