ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Non dichiarata, ma è guerra di fatto fra Russia e Georgia

Lettura in corso:

Non dichiarata, ma è guerra di fatto fra Russia e Georgia

Dimensioni di testo Aa Aa

Guerra di fatto fra Russia e Georgia. Almeno sul terreno, anche se Mosca e Tiblisi si guardano bene dall’utilizzare il termine.

Un conflitto che si combatte in Ossezia del Sud, provincia separatista della Georgia. Nella capitale della Repubblica autoproclamatasi indipendente sono entrati più di 150 carri armati russi. Le fonti ossete parlano di centinaia di morti.

Morti in risposta a quelli fatti dalla Georgia fra i militari russi di stanza in Ossezia come forza d’interposizione. E l’intervento militare russo, prima denunciato solo da Tiblisi, è ora un fatto confermato da Mosca.

L’intervento ha seguito l’attacco dell’esercito georgiano, che aveva cominciato un’offensiva durante la notte, accerchiando il capoluogo osseto e bombardandolo per impedire la secessione.

Ora lo stesso ministero dell’Interno georgiano conferma che le truppe russe controllano parte della capitale osseta Tskinvali. Mosca ha annunciato la sospensione dei voli verso la Georgia a partire da domani, misura già presa nel 2006 dopo l’arresto di quattro ufficiali russi accusati da Tiblisi di spionaggio.

E mentre i russi fuggono dall’Ossezia e quelli che restano si rifugiano nei bunker, il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov dice di aver notizia di episodi di pulizia etinica in diversi villaggi osseti.