ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Membri di Fatah trasferiti da Israele in Cisgiordania, rischiavano di essere arrestati da Hamas

Lettura in corso:

Membri di Fatah trasferiti da Israele in Cisgiordania, rischiavano di essere arrestati da Hamas

Dimensioni di testo Aa Aa

Decine di attivisti di Fatah in salvo verso la Cisgiordania. I membri del clan Helles, uno dei più potenti di Gaza, si erano rifugiati in Israele dopo gli scontri con i miliziani di Hamas nella Striscia di Gaza. Questo gruppo è stato trasferito a Gerico, perché secondo le autorità israeliane i suoi membri rischiavano di essere arrestati da Hamas, come è successo a quelli che nei giorni scorsi sono rientrati a casa.

Venerdì Hamas aveva attaccato il loro quartiere a Gaza perché li considera autori di un attentato costato la vita a cinque membri del suo braccio militare e a una bambina. Gli scontri sono stati i più violenti dalla presa di Gaza da parte di Hamas poco più di un anno fa.

Da allora il numero di palestinesi che chiedono di essere curati nello Stato Ebraico è raddoppiato e a molti viene chiesto di fornire in cambio informazioni secondo una ong israeliana. “I servizi segreti israeliani usano la debolezza, l’essere indifesi dei pazienti palestinesi di Gaza per cercare di far pressione su di loro e costringerli a diventare collaboratori”, sostiene “Medici per i diritti umani”.

“L’accusa in base alla quale ricevere cure mediche in Israele dipende dal fornire informazioni ai nostri servizi segreti è semplicemente ridicola”, ha replicato David Baker, portavoce del governo israeliano. Secondo questa ong in oltre un anno e mezzo è fortemente diminuinuito il numero di palestinesi che hanno ottenuto il permesso di passare la frontiera per avere cure migliori.