ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Combattere il pregiudizio". Al via a Città del Messico la Conferenza mondiale sull'Aids

Lettura in corso:

"Combattere il pregiudizio". Al via a Città del Messico la Conferenza mondiale sull'Aids

Dimensioni di testo Aa Aa

“Combattere la discriminazione e il pregiudizio per vincere la lotta contro l’Aids”. E’ lo spirito con cui si è aperta a Città del Messico la 17. Conferenza mondiale sull’Hiv. I lavori, che andranno avanti fino a venerdi, prevedono la presenza di 22.000 delegati, in gran parte medici, ricercatori e membri di associazioni di solidarietà.

Il segretario generale dell’Onu, Ban Ki Moon, ha fatto appello ad una nuova mobilitazione. “Stiamo ancora fronteggiando gravi carenze di mezzi. Reagire all’Aids significa disporre di importanti risorse, a lungo termine. E ciò perché le persone malate vivono più a lungo, il che porta a dover accrescere i fondi nei prossimi decenni”.

Una necessità sottolineata anche dalla manifestazione promossa dalle associazioni anti Aids per ricordare che la pandemia, con 33 milioni di infetti al mondo, produce ogni anno quasi tre milioni di nuovi casi. Non tutti i malati sono però in grado di curarsi. Un mese di trattamento con anti-retrovirali costa circa 600 dollari.