ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Indignazione e polemiche per la scarcerazione di uno dei più sanguinari terroristi dell'Eta

Lettura in corso:

Indignazione e polemiche per la scarcerazione di uno dei più sanguinari terroristi dell'Eta

Dimensioni di testo Aa Aa

José Ignacio de Juana Chaos è uscito di prigione dopo poco più di 20 anni nonostante una condanna cumulata a 3.000 anni di reclusione per la morte di 25 persone. Infatti secondo il vecchio codice penale spagnolo non si può restare in prigione per più di 20 anni.

A Madrid hanno manifestato in migliaia in Piazza della Repubblica Dominicana dove il terrorista commise l’attentato con il più alto numero di vittime. Nel luglio del 1986 persero la vita dodici agenti della Guardia Civil.

La segretaria del Partito popolare chiede un intervento del Parlamento: “Se le leggi permettono a un assassino di uscire di prigione e che queste stesse leggi provocano l’indignazione, bisogna cambiarle”.

Emozione e dolore anche a San Sebastian nel Paese Basco. De Juana dovrebbe tornare a vivere proprio in questa città fianco a fianco a diverse familiari di vittime del terrorismo dell’ETA.

La reazione del premier Zapatero: “Quest’individuo genera in tutti i cittadini, me compreso, una sensazione perfettamente compresibile di disprezzo. Ma bisogna rispettare la legge”.

Durante i suoi anni in prigione De Juana non ha mai espresso una parola di pentimento per le sue azioni. Anzi ogni volta che l’Eta commetteva un omicidio dalla sua cella si dava ai festeggiamenti.