ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il presidente Tadic parla del dopo Karadzic: "Continueremo a collaborare col Tpi"

Lettura in corso:

Il presidente Tadic parla del dopo Karadzic: "Continueremo a collaborare col Tpi"

Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente serbo Boris Tadic si è espresso per la prima volta dall’arresto di Radovan Karadzic, rinnovando la volontà di collaborare con il Tribunale penale internazionale.

“La collaborazione con il Tribunale dell’Aja è qualcosa di inevitabile se vogliamo accrescere la credibilità della Serbia. Dobbiamo difendere l’integrità del nostro Paese e garantire la sicurezza agli investitori. Per questo bisogna arrestare tutti i ricercati”.

L’arresto dell’ex presidente dei serbi di Bosnia dopo 13 anni di latitanza è il segno di un cambiamento del clima in Serbia. I filo-europei hanno ripreso in mano il controllo degli apparati di sicurezza che offrivano protezione a Karadzic.

Dopo la sua cattura il Tribunale penale internazionale per la ex Iugoslavia attende l’arresto dell’ex capo militare dei serbi di Bosnia Ratko Mladic e dell’ex leader dei serbi di Croazia, Goran Hadzic.