ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia sempre in suspense: attesa per la sentenza sul partito di governo

Lettura in corso:

Turchia sempre in suspense: attesa per la sentenza sul partito di governo

Dimensioni di testo Aa Aa

La Corte costituzionale turca si fa attendere. Dopo quasi 13 ore di camera di consiglio i supremi giudici hanno deciso di continuare oggi, e se necessario nei prossimi giorni, le discussioni sulla sentenza che potrebbe rivoluzionare l’assetto politico del Paese.

La corte deve decidere se mettere o meno fuori legge il partito di governo Akp, accusato di voler islamizzare la Turchia compromettendone l’identità laica garantita dalla Costituzione.

Nel 1998 e nel 2001 i magistrati non si fecero problemi a mettere al bando due formazioni politiche per le stesse ragioni. Che però, a differenza dell’Akp, non rappresentavano la maggioranza e non avevano come leader personalità del calibro del presidente della repubblica e del capo di governo in carica.

Ad aggiungere tensione sono giunte bombe esplose domenica sera a Istanbul, che hanno fatto 17 morti e 150 feriti.

Il premier Recep Tayyp Erdogan ha assistito ai funerali.

Il governo accusa i ribelli curdi ma un portavoce del Pkk ha smentito.

In una Turchia attraversata da conflitti separatisti e scontri fra laici e filo-islamici, che si scambiano accuse di colpi di stato, restano le lacrime dei familiari delle vittime.