ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attesa per la sentenza della Corte Costituzionale turca sulla messa al bando del partito del premier

Lettura in corso:

Attesa per la sentenza della Corte Costituzionale turca sulla messa al bando del partito del premier

Dimensioni di testo Aa Aa

La Corte Costituzionale turca ha iniziato la fase deliberativa sul caso che riguarda l’AKP, il partito filo-islamico al potere, accusato di attività contrarie alla lacità dello stato.

Dalla decisione dei giudici – che dovranno stabilire se porre o no fuorilegge la forza politica – dipende il futuro del presidente Abdullah Gül e del primo ministro Recep Tayyp Erdoggan. A loro si imputano misure legislative giudicate con sospetto, come la reintroduzione nelle università del velo per le donne.

Oltre a sciogliere l’AKP la Corte potrebbe anche disporre l’interdizione alle funzioni pubbliche per i suoi dirigenti, provocando così un vero e proprio terremoto nel panorama politico nazionale.

Da mesi la Turchia è in fibrillazione, dopo le elezioni anticipate vinte dai filo-islamici grazie alla straordinaria popolarità delle loro posizioni, e il braccio di ferro ingaggiato con la lobby nazionalista.

Una lobby influente e dominata dai militari, protagonisti molte volte in passato di colpi di stato o di pesanti ingerenze nella attività delle istituzioni rappresentative.