ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Radovan Karadzic ha speso parte della sua latitanza a Vienna. Conferme in Austria di polizia e testimoni oculari

Lettura in corso:

Radovan Karadzic ha speso parte della sua latitanza a Vienna. Conferme in Austria di polizia e testimoni oculari

Dimensioni di testo Aa Aa

Cominciano ad affiorare elementi sugli spostamenti del dottor Dragan Dabic, alias Radovan Karadzic. Secondo notizie di stampa austriaca, confermate dalla polizia, il latitante ha soggiornato a varie riprese in questo palazzo di Vienna tra il giugno 2006 e la fine del 2007.

Il gestore di un ristorante della zona e i vicini hanno detto di averlo visto molto spesso.

“Lo riconosco con la sua barba folta – dice un vicino -. Aveva sempre un libro in mano e diceva di poter curare con la bioenergia diverse malattie dall’infertilità al diabete. Lo incontravo ogni giorno”.

Karadzic è anche venuto a contatto con le forze dell’ordine austriache che però non l’hanno riconosciuto. Un’unità speciale della polizia lo ha interrogato nel corso di un’indagine su un omicidio avvenuto nella zona dove abitava.

“La circostanza non è imbarazzante per l’unità Cobra – spiega il portavoce del ministero dell’interno -. Perché non c’era nessun indizio che si trattasse di Karadzic”.

Notizie sempre di fonte austriaca di una sua permanenza anche a Milano per esercitare la sua professione non sono state confermate dalla magistratura del capoluogo lombardo.