ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mini crescita dell'economia britannica

Lettura in corso:

Mini crescita dell'economia britannica

Dimensioni di testo Aa Aa

Tempi duri per l’economia di sua maestà britannica. E non è che l’inizio. Secondo uno studio pubblicato da un istituto londinese nel triennio 2008-2010 il prodotto interno lordo a fine dell’anno in corso dovrebbe registrare un aumento dell’1,5%, una cifra destinata a scendere all’1,4% al termine del 2009 per poi salire al 2010 all’1,9%.

Se nel primo trimestre del 2008 il tasso di crescita del pil britannico è del 2,3%, quella del secondo trimestre è solo dell’1,6% : un dato quest’ultimo dato per scontato dagli analisti, ma con all’interno alcune cifre preoccupanti. Come ad esempio la crescita pressochè vicina allo zero del settore dei servizi, negativa, invece, la produzione industriale e tutto il settore dell’edilzia che nel periodo comprese tra aprile e giugno ha segnato una diminuzione dello 0,7%.

Uno scenario tutt’altro che ottimistico su cui è chiamata dire la sua la Banca d’Inghilterra. Secondo alcuni osservatori sarebbe il caso che il costo dle denaro attualemente al 5% sia tagliato di almeno un punto netto percentuale.