ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nucleare: dopo l'incidente di Tricastin, in Francia, l'Europa s'interroga

Lettura in corso:

Nucleare: dopo l'incidente di Tricastin, in Francia, l'Europa s'interroga

Dimensioni di testo Aa Aa

La Francia e l’Europa s’interrogano sulla sicurezza nucleare. Negli ultimi 15 giorni una serie di 4 incidenti ha interessato centrali francesi.

Ieri nel sito di Trticastin, nella Drome, nel Sud della Francia, una fuga di polveri radioattive ha contaminato in modo lieve cento dipendenti dell’impianto. L’agenzia francese per la sicurezza nucleare ha provvisoriamente classificato l’episodio al livello zero di pericolo su una scala che arriva fino a 7.

Lo scorso 7 luglio nello stabilimento Socatri che si occupa del trattamento di rifiuti radioattivi e fa parte dello stesso impianto di Tricastin, si era verificato un altro incidente, con fuga di liquido contaminato. Un’epidosio classificato al livello uno di gravità.

La settimana scorsa altri due incidenti non rilevanti si erano verificati a Romans-sur-Isere e a Saint-Maurice.

La Francia conta diciannove centrali, per un totale di cinquantotto reattori nucleari. Gli ultimi incidenti arrivano in un momento particolarmente delicato, mentre l’Europa sceglie di puntare sull’energia dell’atomo. A partire dall’Italia che progetta di tornare al nucleare, 21 anni dopo il referendum.