ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Karadzic si difenderà da solo davanti al TPI ma il suo avvocato prova a ritardare l'estradizione

Lettura in corso:

Karadzic si difenderà da solo davanti al TPI ma il suo avvocato prova a ritardare l'estradizione

Dimensioni di testo Aa Aa

Ritardare il più possibile l’estradizione all’Aja e gettare le basi per una autodifesa condotta in prima persona. Per Radovan Karadzic, a due giorni dalla cattura, sarebbero le priorità di queste ore.

Divenuto superfluo il profilo del falso medico Dragan Dabic, l’ex leader dei serbi di Bosnia si sarebbe fatto tagliare barba e capelli, tornando anche nell’aspetto fisico alla sua vera identità.

Per il secondo giorno consecutivo nel centro di Belgrado sono tornati a manifestare i movimenrti ultranazionalisti, che considerano Karadzic un eroe. Trecento persone, secondo le stime dei media, si sono radunati davanti al parlamento.

Tra i manifestanti anche Luka Karadzic, che ha definito l’operazione finita con la cattura del fratello “la più grande farsa del ventunesimo secolo”.

Tuttavia, nonostante le apparenze, in Serbia il clima politico è cambiato, e c‘è chi fa notare che la fine della latitanza di Karadzic è arrivata appena quattro giorni dopo la rivoluzione al vertice dei servizi segreti serbi.