ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Senato dice si: il decreto sicurezza è legge

Lettura in corso:

Il Senato dice si: il decreto sicurezza è legge

Dimensioni di testo Aa Aa

In Italia il decreto sicurezza è legge. Misure più dure per i clandestini. Con 161 si contro 120 no e l’astensione dei senatori Udc, Palazzo Madama ha approvato il pacchetto sicurezza.

Scompare la contestata blocca processi. Resta il nocciolo sull’immigrazione. Tra i processi prioritari quelli per clandestinità, che diviene un’aggravante di un terzo della pena in caso di reato. Per Anna Finocchiaro, capo gruppo del Partito Democratico al Senato, è una palese violazione.

“E’ una legge contraria al principio di legalità, è il minimo che possa dire. Non capisco perchè qualcuno dovrebbe essere punito più severamente solo perchè è clandestino”.

Di tutt’altro avviso il ministro della Giustizia Angelino Alfano secondo il quale la legge presenta punti condivisibili anche per l’opposizione:

“Ci sono dei punti in comune e sono quelli che vanno valorizzati. Auspico un dialogo senza pregiudizi per l’interesse dei cittadini e non di certe idee politiche”.

Le esplulsioni sono più facili e la detenzione potrà arrivare fino a 18 mesi nei centri di permanenza temporanea. Intanto nei campi nomadi di Roma la Croce Rossa ha cominciato il censimento dei rom. Su base volontaria.