ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Catturato Karadzic, ricercato da 13 anni per genocidio

Lettura in corso:

Catturato Karadzic, ricercato da 13 anni per genocidio

Dimensioni di testo Aa Aa

Radovan Karadzic è stato arrestato. Ricercato per genocidio, l’ex leader dei serbi di Bosnia, è stato catturato proprio dalle forze di sicurezza serbe che avrebbero agito seguendo le indicazioni di un servizio segreto straniero.

Karadzic è stato portato al Tribunale per i crimini di guerra di Belgrado in attesa di essere estradato all’Aja dove la Corte internazionale per i crimini nella ex-Jugoslavia attende di processarlo da 13 anni.

Nel dare l’annuncio dell’avvenuta operazione il presidente serbo Boris Tadic non ha fornito particolai, alimentando così il mistero.

Sulle circostanze dell’operazione è mistero. L’avvocato di Karadzic dice che il suo assistito è stato in realtà preso non ieri ma venerdì mattina, mentre viaggiava su un autobus di linea. Sarebbe poi stato trattenuto per tre giorni senza poter vedere né un avvocato né un giudice.

Sospettato di essere stato l’organizzatore del massacro di Srebrenica, dove nel 1995 8.000 musulmani vennero radunati e trucidati, Karadzic era l’ultimo dei tre grandi ricercati di cui l’Unione Europea pretendeva l’arresto prima di discutere di un’eventuale adesione del Paese all’attuale club dei 27.

Soddisfazione per l’arresto è stata espressa fra gli altri da Bruxelles, dalla Casa Bianca, dall’Onu e dalla Nato.

Il braccio militare di Karadzic, il generale Ratko Mladic, è tuttora latitante.