ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sarkozy a Dublino per rilanciare il progetto europeo dopo il no referedario al Trattato di Lisbona

Lettura in corso:

Sarkozy a Dublino per rilanciare il progetto europeo dopo il no referedario al Trattato di Lisbona

Dimensioni di testo Aa Aa

Ricucire lo strappo, riallacciare il dialogo con gli irlandesi che a giugno hanno detto no con un referendum al trattato di Lisbona. Il presidente di turno dell’Unione Europea Sarkozy si è recato oggi a Dublino per incontrare i principali attori politici irlandesi, sia quelli favorevoli sia quelli contrari al Trattato.

Ad accoglierlo c’era il premier Brian Cowen con cui Sarkozy ha pranzato. Sarkozy è stato accolto da gruppi di manifestanti di tendenze opposte. La sua visita lampo è servita comunque a riallacciare il dialogo con l’Irlanda dopo le dichiarazioni con cui Sarkozy aveva auspicato l’organizzazione di un secondo referendum per far passare il trattato. Dichiarazioni vissute come un ingerenza da una larga fetta dell’opinione pubblica irlandese.

Sarkozy oggi ha negato di aver mai parlato di un nuovo referendum e di essersi voluto immischiare degli affari interni irlandesi ma di aver solo chiesto chiarezza visto che nel 2009 ci sarà il voto per le europee.

Cowen e Sarkozy hanno annunciato un dialogo approfondito in vista del prossimo vertice europeo che si terrà ad ottobre. Il premier si recherà a Parigi già a settembre.