ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dalla Colombia alla Francia: il mondo scende in piazza per chiedere la liberazione degli ostaggi delle Farc

Lettura in corso:

Dalla Colombia alla Francia: il mondo scende in piazza per chiedere la liberazione degli ostaggi delle Farc

Dimensioni di testo Aa Aa

Liberi tutti gli ostaggi.Oggi la Colombia, nel giorno dell’anniversario dell’Indipendenza Nazionale, si mobilita per chiedere forte e chiaro la liberazione di tutti gli ostaggi, circa 3000, ancora in mano alle Farc, le forze armate rivoluzionarie colombiane

Manifestazioni non solo a Bogotà ma in tutto il paese: secondo gli organizzatori nella capitale sono attesi 4 milioni di persone. Una marcia anche per per dire no alla violenza.

“ Una giusta causa, molti altri paesi hanno aderito a questa iniziativa, spiega questa donna. Tutto il mondo si sta mobilitando per la liberazione di tutti i sequestrati. Spero che vengano liberati presto”.

Un appello che dalla Colombia rimbalza in Peru’ e poi fino in Spagna perchè ieri a Madrid in migliaia sono scesi in piazza al grido di: Milioni di voci, stop alle Farc”. Scopo della marcia far sentire a tutte le persone tenute in ostaggio dai gruppi terroristici che c‘è chi non si dimentica di loro. Gente comune, organizzazioni umanitarie, politici, e media.

E forse è stata proprio l’attenzione dell’opinione pubblica a sostenere Ingrid Betancourt rilasciata dalle Farc il 2 luglio scorso, dopo sei lunghi anni di prigionia. Oggi la Betancourt parteciperà a Parigi a un concerto organizzato per non dimenticare chi la libertà non l’ha ancora riavuta.

Insignita dal Presidente francese Sarkozy del titolo di Cavaliere della Legion d’Onore, l’ex ostaggio franco-colombiano è diventata ora un simbolo di speranza per quelli, che lei stessa ha definito, compagni di disavventura.