ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fine delle concessioni europee in materia agricola. L'Europa si prepara ai negoziati alla WTO

Lettura in corso:

Fine delle concessioni europee in materia agricola. L'Europa si prepara ai negoziati alla WTO

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Europa ha già fatto troppe concessioni in materia agricola. A pochi giorni dai negoziati cruciali all’Organizzazione mondiale del commercio (WTO) la presidenza francese dell’Unione europea mette un punto fermo.

Le trattative riguardano la liberalizzazione degli scambi agricoli e del commercio di beni industriali, due capitoli chiave nelle trattative del Doha round.

A Bruxelles in vista dell’appuntamento di lunedì si sono ritrovati i ministri competenti.

“L’agricoltura è un settore molto importante in Irlanda, e non può essere usato come moneta di scambio”, dice Dick Roche ministro irlandese degli affari europei”.

Secondo il sottosegretario francese al commercio Anne Marie Idrac, che presiede la riunione ministeriale, in cambio delle concessioni “considerevoli” fatte dall’Unione europea in materia agricola, i paesi emergenti dovrebbero dimostrarsi disponibili in particolare sui diritti di dogana in materia di industria e ancora sulla protezione delle indicazioni geografiche protette.

“Abbiamo esaurito i nostri margini di manovra – ha detto la Idrac -, quindi non resta più niente da concedere. Lo stadio delle discussioni è avanzato, ma niente resta più da offrire che non sia stato già offerto”.

Sarà il Commissario europeo al commercio Peter Mandelson a negoziare per l’insieme dei 27 paesi europei. Il presidente francese Sarkozy l’ha recentemente accusato di non difendere a dovere gli interessi dell’agricoltura europea nei negoziati di Doha.