ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scambio di prigionieri tra Hezbollah e Israele

Lettura in corso:

Scambio di prigionieri tra Hezbollah e Israele

Dimensioni di testo Aa Aa

Hezbollah ha reso ad Israele i corpi dei due soldati israeliani, rapiti due anni fa, e il cui sequestro fu all’origine delal sanguinosa guerra in Libano nell’estate del 2006.

La consegna delle spoglie nelle mani della Croce rossa internazionale, rientra in un’accordo per uno scambio di prigionieri tra la milizia sciita ed israele, frutto di lunge trattative mediate dall’Onu.

I due soldati israeliani, Ehud Goldwasser e Eldad Regev erano stati rapiti in un raid di Hezbollah in territorio israeliano il 12 luglio del 2006.

Per ottenere i loro corpi, israele ha accettato di liberare 5 prigionieri libanesi, detenuti nelle carceri israeliane.

In più ha accetatto anche di restituire i corpi di duecento combattenti, libanesi e palestinesi, morti in territorio israeliano. I camion della Croce rossa con i loro resti hanno attraversato questa mattina il confine.

Tra i prigionieri libanesi, la liberazione di Samir Kantar ha suscitato le reazioni più forti.

Kantar era condannto all’ergastolo per un raid compiuto nel 1979 nel nord dello Stato ebraico, in cui aveva ucciso anche un padre con la sua bambina di 4 anni.