ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Russia celebra l'anniversario della morte dell'ultimo zar

Lettura in corso:

La Russia celebra l'anniversario della morte dell'ultimo zar

Dimensioni di testo Aa Aa

Novant’anni fa, la morte di Nicola II. Centinaia di russi, la maggior parte fedeli ortodossi, hanno reso omaggio all’ultimo zar, sua moglie e i cinque figli, che furono uccisi il 17 luglio del 1918.

Alla cerimonia era presente anche Olga Kulikovskava- Romanova, una dei pochi membri sopravvissuti della famiglia imperiale.

I Romanov vennero giustiziati dai bolscevichi in uno scantinato di Yekaterinburg, e vennero poi gettati in alcune fosse in un bosco vicino.

Una prima fossa venne scoperta nel ’91, un’altra nel 2007. E’ di oggi la conferma che i resti trovati in questo secondo sito sono effettivamente quelli dei figli dello Zar.

Finita l’era sovietica, la famiglia imperiale ha vissuto una progressiva riabilitazione, e incarna ora per molti la grandezza e il nazionalismo russo. La chiesa ortodossa ne ha canonizzato i membri, considerandoli martiri.