ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele-Hezbollah: libero Kantar, pronto lo scambio di prigionieri

Lettura in corso:

Israele-Hezbollah: libero Kantar, pronto lo scambio di prigionieri

Dimensioni di testo Aa Aa

Samir Kantar è stato liberato durante la notte. E’ l’amaro calice per Israele: rilasciare un feroce terrorista e altri quattro militanti Hezbollah per riavere due soldati israeliani. O i loro corpi.

L’operazione di scambio è prevista per la mattinata al posto di frontiera di Rosh Hanikra. Nel 1979 Samir Kantar uccise un poliziotto israeliano, prese in ostaggio un civile che poi uccise assieme alla figlia di quattro anni. Il Presidente israeliano Shimon Peres lo ha graziato da una condanna a 5 ergastoli più 47 anni di pena aggiuntivi.

In cambio, Hezbollah consegnerà i due soldati israeliani, Eldad Regev e Ehud Goldwasser. Il loro rapimento, due anni fa, aveva scatenato il conflitto nel Sud del Libano durato 34 giorni. Secondo il quotidiano libanese al-Akhbar, vicino a Hezbollah, almeno uno dei due militari sarebbe morto. L’opinione di Amos Harel, analista del quotidiano israeliano Haaretz:

“Il problema per Israele è che liberiamo dei prigionieri vivi in cambio di due soldati morti e questo è un precedente. Forse non è la prima volta, ma è un precedente per il futuro”.

L’accordo fra lo Stato ebraico e la formazione sciita libanese, approvato a maggioranza dal governo di Ehud Olmert, è avvenuto grazie ad un mediatore designato dall’Onu, il tedesco Gerhard Conrad. Attraverso la Croce Rossa Internazionale inoltre Israele consegnerà ai miliziani sciiti di Herzbollah i corpi di circa 200 combattenti libanesi e palestinesi.