ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Argentina, al senato il voto sull'aumento delle imposte su export soia

Lettura in corso:

Argentina, al senato il voto sull'aumento delle imposte su export soia

Dimensioni di testo Aa Aa

La guerra della soia che da mesi paralizza l’Argentina approda oggi in Senato. Il voto potrebbe dare via libera a un aumento delle imposte fiscali sull’esportazione di soia, mais e semi di girasole. Un provvedimento che divide il paese.

Nestor Kirchner, marito e predecessore della presidente Cristina Fernandez, ha parlato ieri di fronte ai sostenitori del governo, davanti al Congresso di Buenos Aires: “Accetteremo il risultato della votazione, qualunque esso sia, perché crediamo che i problemi vadano risolti nelle sedi istituzionali, in modo democratico, perché è l’unico modo in cui persone civilizzate possano vivere insieme, in modo giusto ed equo”.

A meno di un chilometro di distanza, nel quartiere Palermo, si è svolta una contromanifestazione indetta dai produttori agricoli, a cui hanno partecipato alcune centinaia di persone. Esponenti dell’opposizione e leader agrari hanno ribadito il no alla politica fiscale dell’esecutivo.

Il braccio di ferro, iniziato quattro mesi fa, si è trascinato fino a oggi fra blocchi stradali e interruzioni della produzione, quantificabili in danni per milioni di euro. Una protesta che minaccia di pregiudicare la crescita economica dell’Argentina, primo esportatore mondiale di soia.