ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Onu teme ritorsioni contro la forza di pace in Darfur

Lettura in corso:

L'Onu teme ritorsioni contro la forza di pace in Darfur

Dimensioni di testo Aa Aa

Evitare ritorsioni contro le forze di pace in Sudan. Ecco la prima delle preoccupazioni del Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-Moon. La richiesta d’arresto del Presidente sudanese Bachir non deve rappresentare un rischio per gli uomini dell’Onu e dell’Unione Africana.

“Il governo sudanese deve fare tutto il possibile per garantire la sicurezza delle forze di pace dell’Onu e dei volontari delle associazioni umanitarie internazionali”.

In conferenza stampa, a Parigi, gli ha fatto eco il ministro degli Esteri francese Bernard Kouchner:

“E’ una decisione della Corte Penale Internazionale e il Presidente Bachir deve rispettarla. Non ce l’abbiamo con lui. Deve adeguarsi alle decisioni che gli proponiamo”.

Per la terza volta, dopo lo jugoslavo Slobodan Milosevic e il liberiano Charles Taylor, la giustizia internazionale accusa un Presidente in carica. Londra è una delle capitali europee in cui si sono svolte manifestazioni contro Bachir.