ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bashar Al Assad: un attacco all'Iran sarebbe un grave errore

Lettura in corso:

Bashar Al Assad: un attacco all'Iran sarebbe un grave errore

Dimensioni di testo Aa Aa

Il vertice che ha lanciato a Parigi l’Unione per il Mediterraneo è stato anche un’occasione per parlare dell’Iran e del suo programma nucleare.

Il presidente siriano Bashar Al Assad ha spezzato una lancia in favore di Teheran. “Un attacco all’Iran – ha detto – avrebbe gravi conseguenze per gli Stati Uniti, Israele e il mondo intero”.

Un appello, il suo, in risposta alle esercitazioni aeree israeliane che potrebbero essere considerati una sorta di prova generale per un attacco agli impianti nucleari iraniani.

Ieri a Parigi i paesi del Mediterraneo hanno preso uno storico impegno al dialogo, ma hanno fatto discutere segnali come l’assenza di Bashar al Assad durante il discorso del premier israeliano Ehud Olmert.

“Non è un problema che qualcuno assista o meno – ha minimizzato il presidente egiziano Hosni Mubarak – ognuno può leggersi il discorso più tardi, non è quello il problema. Forse Al-Assad aveva un altro incontro ed è uscito”.

Nessun boicottaggio insomma. Ma resta da vedere se alla buona volontà manifestata al vertice parigino, seguiranno reali progressi. E i problemi di fondo restano, come l’insoddisfazione dei palestinesi, che non hanno ottenuto nel testo finale del vertice un riferimento diretto alla soluzione dei due Stati.