ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Patente sospesa perché omosessuale, un giovane di Catania sarà risarcito

Lettura in corso:

Patente sospesa perché omosessuale, un giovane di Catania sarà risarcito

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli fu sospesa la patente dopo essersi dichiarato gay alla visita militare. Ora un giovane di Catania Danilo Giuffrida, 27 anni, ha
vinto la sua battaglia legale.

Il tribunale di Catania ha stabilito che dovrà essere risarcito con 100mila euro dai ministeri di Difesa e Trasporti.

“Per la prima volta mi sono sentito un diverso. Non ho mai avuto problemi in famiglia o in società. A causa di questa vicenda mi sono sentito una persona di serie b”, ha detto Giuffrida.

A Giuffrida la patente era stata sospesa “per disturbo di identità sessuale” dopo la visita di leva nel 2001. Per i giudici si è trattato di un’umiliante discriminazione sessuale.

Secondo l’avvocato di Giuffrida è la prima sentenza che punisce il danno esistenziale di una persona discriminata dallo Stato perché omosessuale.