ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna, 35 clandestini morti in 5 giorni

Lettura in corso:

Spagna, 35 clandestini morti in 5 giorni

Dimensioni di testo Aa Aa

Almeno trentacinque morti in cinque giorni. E’ il bilancio dei più recenti tentativi di clandestini, in prevalenza nordafricani, di raggiungere la Spagna. In totale, da lunedì, quasi in trecento sono arrivati sulle coste dell’Almeria, dell’Andalusia e delle Canarie.

Un bilancio che si è aggravato con la morte di sei degli undici immigranti recuperati ieri su un barcone arrivato sull’isola di Gomera, alle Canarie. Ed è destinato ad aggravarsi a causa dei numerosi dispersi

“Possiamo parlare di parecchie decine di dispersi durante la traversata – dice il vice-governatore di Tenerife – secondo le testimonianze dei sopravvissuti, sarebbero una settantina le persone scomparse che erano con loro.”

Tutti gli immigranti arrivati in Spagna in questa settimana hanno già ricevuto il foglio di espulsione. Il primo ministro, Josè Luis Rodriguez Zapatero, intanto, ha annunciato una massiccia campagna per la lotta contro la povertà per contrastare il fenomeno dell’immigrazione clandestina.

Il 10 luglio scorso, quindici nordafricani, fra i quali nove bambini, hanno perso la vita
su un’imbarcazione giunta ad Almeria, nella costa dell’Andalusia. Subito dopo quella tragedia, Zapatero ha lanciato un appello a tutti i paesi sviluppati per aiutare l’Africa.