ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La corte penale internazionale pronta a incriminare il presidente al Bashir per il genocidio in Darfur

Lettura in corso:

La corte penale internazionale pronta a incriminare il presidente al Bashir per il genocidio in Darfur

Dimensioni di testo Aa Aa

C‘è attesa per la richiesta di mandato di arresto contro il presidente sudanese Omar Hassan al Bashir e ci sono timori di nuove violenze.

Il procuratore della corte penale internazionale Luis Moreno Ocampo presenterà contro di lui l’accusa di genocidio e crimini di guerra commessi Darfur.

Secondo il ministero degli Esteri sudanese l’incriminazione di Al Bashir metterebbe a rischio il processo di pace in Darfur, in stallo dopo il fallimento dei negoziati ad ottobre in Libia.

L’Onu e le ambasciate occidentali hanno consigliato ai loro rappresentanti di rafforzare le misure di sicurezza.

Martedì sette militari della forza Onu-Unione Africana sono rimasti uccisi in un’imboscata. E’ l’attacco più grave contro l’Unamid operativo dallo scorso dicembre.

Sono circa 200mila le vittime del conflitto in Darfur dal 2003, due milioni e mezzo i profughi in fuga dalle violenze compiute dalle milizie janjaweed che il governo sudanese è accusato da più parti di aver appoggiato.